ECDL: a cosa serve ed il programma tipo

programma ecdl
L’acronimo ECDL sta per “Patente Europea del Computer” e, come suggerisce il nome, si tratta di un attestato che certifica le competenze informatiche di base di un individuo. Si ottiene mediante l’acquisizione di una Skills Card e sostenendo, esclusivamente presso un Test Center accreditato, tutti gli esami previsti dal programma. Il numero di esami varia in base al livello di difficoltà delle competenze informatiche che si vogliono acquisire, e sono rispettivamente 4 per primo livello, quello base, e 7 sia per Standard che Advanced. L’ECDL è in Italia ormai già dal 1997, e vista la sua importanza, spesso ne è stato incentivato il conseguimento con varie agevolazioni, si pensi, ad esempio, al ruolo svolto dalla scuola nel promuovere iniziative indirizzate proprio agli studenti che desiderano ottenere questo attestato, aumentandone così la diffusione nella popolazione. Ad oggi, sono moltissimi gli insegnanti, gli assistenti tecnici di laboratorio e i funzionari delle amministrazione pubblica che posseggono l’ECDL, il quale costituisce un requisito ormai praticamente indispensabile per qualsiasi lavoro comprenda funzioni da svolgere al computer, quindi, attualmente, la quasi totalità. In Italia sono ben 2.876 i Test Center abilitati al rilascio del certificato, e le statistiche riferiscono che più di 2 milioni di persone hanno deciso di migliorare le proprie capacità informatiche per avere più competenze da offrire al mercato del lavoro. Una componente dell’ECDL Foundation internazionale è l’Associazione Italiana per L’informatica e il Calcolo Automatico, ovvero la AICA, che da anni si occupa di promuovere sul territorio il programma offerto dall’ECDL. Attualmente, la certificazione della Patente Europea del Computer è la più importante e nota e, pertanto, quella più tenuta in considerazione dalle aziende che assumono, oltre ad essere il documento che meglio attesta le capacità e la dimestichezza delle persone sull’informatica applicata alle nuove tecnologie in continuo sviluppo. L’obiettivo del programma promosso da AICA e le altre realtà, oltre che requisito fondamentale per moltissimi dei lavori che stanno nascendo e diffondendosi negli ultimi anni, è la diffusione totale della digital literacy, ovvero l’alfabetizzazione digitale.

Che cos’è la nuova ECDL?

Nel 2013 è entrata in vigore una nuova ECDL che ha sostituito la vecchia. Tale sistema si basa su due fondamentali elementi: l’acquisizione, da parte degli individui interessati, di una Skills Card, e il sostenimento degli esami previsti dal proprio livello. In questa nuova procedura, sussiste la possibilità di poter decidere da sé in che ordine sostenere i vari esami, e quindi quali argomenti affrontare prima e, man mano che si passano gli esami, le competenze acquisite saranno segnate sul Libretto apposito rilasciato dagli enti regionali. In sostanza, questa certificazione sulle conoscenze informatiche applicate è l’unica ufficialmente riconosciuta anche dagli enti pubblici, ne consegue il valore intrinseco che tale attestato ha nella formazione di una figura professionale competente, che sia meritevole delle attenzioni del mercato del lavoro. Il programma completo, che prende il nome di ECDL Full Standard, è accreditato nel Registro Nazionale delle Competenze, garantito ufficialmente dallo Stato Italiano e dall’Ente Italiano di Accreditamento e, infine, è ufficialmente approvato dal Sistema Nazionale delle Certificazioni. Realtà private e pubbliche possono offrire percorsi formativi differenti, purché sempre in linea con le norme e le conoscenze indispensabili, per rilasciare una certificazione dall’indiscutibile validità formale.
Per quel che concerne gli argomenti fondativi di ognuno di questi percorsi, invece, si può affermare che il programma tipo della nuova ECDL si compone di sette moduli, tutti incentrati su argomenti specifici di studio interessanti e fondamentali per l’ottenimento di tutte le competenze informatiche necessarie. Tali moduli si articolano in questo modo:
• Computer essential: fondamenti base della gestione del computer e dei suoi file.
• Online essential: comprensione e uso di Internet e del web.
• Online collaboration: tutto ciò che concerne il funzionamento delle reti internet di qualsiasi tipo.
• Word processing: apprendere come si usano i programmi per scrivere, tra cui Word.
• Spreadsheets: come funzionano i fogli elettronici, e programmi che ne fanno uso come Excel.
• Presentation: il funzionamento di programmi come Power Point, per creare presentazioni funzionali e accattivanti.
• IT security: tutte le conoscenze necessarie per rendere sicuro il proprio PC, cioè firewall, ma anche come riconoscere eventuali tentativi di truffa e file dannosi e così via.

Benefici dell’ECDL

Al di là del miglioramento delle proprie abilità pratiche al computer, tra i benefici offerti dal conseguimento di una Patente Europea del Computer figurano:
riconoscimento su scala internazionale delle proprie competenze informatiche applicate;
• una procedura ufficiale, approvata sul territorio nazionale, e ordinata da un programma definito, con moduli specificamente pensati per rispondere e ottenere tutto ciò di cui si ha bisogno;
• un progetto formativo che favorisce la diffusione della digital literacy;
• un valore aggiunto da inserire sul proprio Curriculum Vitae, utile per la ricerca di un lavoro, facile da ottenere per i costi e le modalità che vanno incontro ai tempi e gli impegni di ogni individuo.

Have your say