Come stabilire il giusto prezzo di vendita della propria abitazione 

Quando ci si trova a dover vendere la propria abitazione (magari per acquistare un nuovo immobile più confacente alle proprie esigenze), il fattore più importante da considerare è senza dubbio quello riconducibile al valore di stima dell’immobile oggetto della vendita.

Sono tanti i fattori che possono incidere sul calcolo del valore appropriato di un immobile come, ad esempio, zona, anno di costruzione, presenza o meno di ascensore, garage e terrazzo e, non ultimo, lo stato attuale dell’abitazione. 

In questo articolo vogliamo mostrare alcuni suggerimenti per stabilire il giusto prezzo di vendita della propria abitazione

Vendere una casa :il dilemma dei prezzi

Quando si decide di valutare la cifra di vendita della propria abitazione, è sempre opportuno tenere di conto quelli che possono essere i fattori determinanti. Una volta appurata la situazione generale dell’immobile, è utile orientarsi su un prezzo che non si discosti molto da quelle che sarebbero le proprie aspettative, in quanto è spesso necessario essere realisti per poter vendere al meglio una casa. 

Eccedere con la valutazione di un immobile, con tutta probabilità, non invoglierà i possibili acquirenti a rivolgersi a voi; al tempo stesso, abbassare drasticamente il prezzo di una casa non darà un’idea di fiducia nell’immobile e nelle sue condizioni. 

Naturalmente, è bene considerare che il prezzo di vendita di un immobile dipende dalla domanda e dall’offerta ed è opportuno ricordare che non esistono due agenti immobiliari che aluteranno una proprietà allo stesso modo.

Comparare i prezzi di zona

Prima di decidere una cifra di vendita per la propria abitazione, è opportuno osservare con attenzione le valutazioni degli altri immobili simili nella zona circostante che sono stati messi in vendita nell’arco degli ultimi 3 mesi.  

L’elenco dovrebbe essere limitato alle case entro un raggio di 1-2km dalla propria abitazione, a meno che non si abiti in una zona particolarmente isolata. 

Durante la valutazione, è importante prestare attenzione alle linee di demarcazione del quartiere e alle eventuali barriere fisiche come strade principali, autostrade o ferrovie. 

Durante la comparazione degli immobili, è decisamente opportuno valutare la tipologia di edificio in base all’anno di costruzione. Un quartiere potrebbe essere costituito da case costruite negli anni ’50 proprio accanto a un altro gruppo di immobili risalenti agli anni ’80. Come è facile immaginare, i valori di vendita delle due tipologie di immobili differiranno in modo sensibile. 

Sfruttare i portali di vendita di immobili

Una delle operazioni più efficaci da fare quando si tratta di valutare la cifra di vendita di una casa, è quella relativa all’analisi degli immobili della stessa tipologia che risultano essere stati venduti. 

Per farlo, è sufficiente fare una ricerca su uno dei tanti portali immobiliari presenti sul web e mettere tra i preferiti una serie di immobili che corrispondono per caratteristiche a quello che si desidera vendere. 

Dopo un mese, è sufficiente recarsi nuovamente sui link salvati e verificare quali sono gli immobili che effettivamente sono stati venduti e quali invece sono ancora in attesa di un compratore. 

Questa semplice operazione consente di aggiustare il tiro in caso di prezzo di richiesta troppo alto. 

Have your say