Il fascino delle Hawaii: Maui è tra le destinazioni turistiche più quotate degli USA

Secondo il sito americano travel.us.news.com, Maui, la seconda isola più grande in superfice (1.883 km²) dell’arcipelago delle Hawaii, è tra le best destination di tutti gli USA, seconda solo al Parco Nazionale dello Yellowstone.

Maui non è grande come la Big Island, né è piccola come Lanai, vivace come Oahu o tranquilla come Kauai. Per molti turisti delle Hawaii, Maui rappresenta un ragionevole mix di tutto ciò che questo arcipelago ha da offrire: dalla fauna selvatica straordinaria alla storia intrigante e alla cultura. Durante il soggiorno a Maui potrete danzare insieme ai ballerini professionisti di hula, giocare a golf lungo i fairway costieri, fare snorkeling con cinque diversi tipi di tartarughe marine o semplicemente rilassarsi in alcune delle spiagge più famose delle Hawaii.

Maui è divisa in cinque regioni distinte: molti viaggiatori si spostano lungo le coste del Sud Maui (sede della famosa spiaggia di Wailea) o del West Maui, dove si trovano le sabbie di Kaanapali Beach e la musica dell’antica Lahaina Luau. Ma anche il resto dell’isola merita di essere visitato.

Suggeriamo di percorrere la Road to Hana e scoprire la costa panoramica di East Maui, di esplorare Haleakala – il vulcano dormiente più grande del mondo – e gli ex campi di battaglia tribali del Lao Valley State Park di Central Maui.

Le 3 cose in assoluto da non perdere a Maui

  1. Road to Hana

    Percorrere questa strada regala panorami eccellenti e scorci mozzafiato della bellissima costa di Maui. La “Road to Hana” è una strada panoramica (Highway 360) che si snoda attraverso la lussureggiante foresta pluviale e le cascate che costeggiano la parte orientale dell’isola. La maggior parte delle persone inizia il proprio viaggio a Kahului (sede dell’aeroporto principale di Maui) con l’intenzione di percorrere le 55 miglia verso Hana. Il viaggio non è sempre facile: il percorso spesso sorprende i guidatori impreparati con curve a gomito. Ma la bellezza dell’ambiente circostante merita tutta la vostra attenzione.

  2. Tour in elicottero

    Dopo aver visto Maui dal mare, considerate la prospettiva di un tour in elicottero. I viaggiatori descrivono questa esperienza come una “pazzia” (i tour possono costare tra $ 150 e $ 350 a persona, a seconda dell’operatore turistico e della durata del volo), ma ammettono anche che vedere Maui dall’alto è una esperienza incredibile. Inoltre, gli elicotteri possono accedere a parti dell’isola impossibili da raggiungere in barca, in auto o a piedi.

  3. Kaanapali Beach

    Una delle strisce di costa più famose di Maui, è la spiaggia nota come Kaanapali Beach, che si estende su 3 miglia della costa nord-occidentale dell’isola, offrendo un ampio spazio per fare surf e prendere il sole. Occorre solo fare attenzione mentre si nuota, in quanto le correnti possono essere molto forti. Kaanapali è stata la prima area di resort dalle Hawaii e oggi ospita diversi hotel e ristoranti degni di nota, campi da golf e un vivace centro commerciale all’aperto, il Whalers Village.

Quando andare a Maui?

I periodi migliori per visitare Maui sono da aprile a maggio e da settembre a novembre. Le stagioni primaverili e autunnali offrono un clima piacevole che i turisti delle Hawaii amano senza la folla che accompagna l’estate e l’inverno. Tuttavia, se sei interessato al surf, ti consigliamo di viaggiare in inverno per le migliori condizioni. Se invece viaggiate con bambini, è meglio un viaggio estivo perché le acque sono più calme e si prestano allo snorkeling e alle altre attività acquatiche.

L’importante è prenotare il prima possibile il vostro volo per ottenere una tariffa scontata, ma anche per riservare il posto. In alta stagione può essere difficile trovare posto a tariffe convenienti.

Vi ricordiamo anche che prima di partire occorre richiedere il visto ESTA, l’autorizzazione turistica al viaggio. Sarà sufficiente compilare un modulo online su questo sito www.application-esta.us, dove troverete anche un blog con tante informazioni utili sui viaggi e le destinazioni USA. In particolare, visto che abbiamo parlato di periodi di punta, consultate l’articolo (l’articolo lo treverete qui su application-esta.us) con un calendario dei periodi di maggiore record dei viaggiatori negli Stati Uniti.

Have your say