Come richiedere un prestito se sei un medico

prestiti ai medici

Un viaggio, una spesa improvvisa, un corso di aggiornamento, il figlio che si sposa, sono tantissimi i motivi per cui anche un medico può avere necessità di richiedere un prestito. Ma come si fa a chiederne uno, quali sono le formule a cui il medico può accedere? Vediamo di capire qualcosa di più sui prestiti a medici sia privati che dipendenti statali.

Richiedere un prestito con la cessione del quinto

Il medico, che sia un dipendente pubblico o dipendente privato, può accedere al finanziamento con la formula della cessione del quinto. Si tratta di una forma di finanziamento che negli ultimi anni è sempre più richiesta grazie alla sua flessibilità e alla sua convenienza. Di cosa si tratta? In pratica un quinto dello stipendio viene prelevato tutti i mesi fino a estinguere completamente il debito contratto. Per il medico è una formula vantaggiosa perché non deve preoccuparsi  di fare bonifici o pagare bollettini dato che il prelievo avviene direttamente dalla busta paga.

La durata massima di questa forma di finanziamento è di 120 mesi, possono accedervi tutti i medici di base dell’Azienda Sanitaria Locale, i medici convenzionati, che possiedano un contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Prestito con delega

Il personale medico, inoltre, può accedere anche alla forma di finanziamento con delega nel doppio quinto. In questo caso, la modalità di finanziamento personale prevede una restituzione rateale e può essere richiesto anche dai dipendenti che abbiano già in corso un altro prestito rateale. La richiesta di finanziamento non deve essere motivata, quindi non è necessario dichiarare per quale motivo si sta richiedendo il finanziamento.

prestiti-mediciIn questo caso le rate e il tasso di interesse restano invariati per tutta la durata del contratto che ha una durata variabile dai 36 ai 120 mesi. anche i dipendenti segnalati nel Crif possono ottenere questa forma di finanziamento, così come accade per la cessione del quinto.

Medici convenzionati, quali prestiti possono richiedere

Ci sono diverse agenzie che rogano prestiti, ognuna ha chiaramente il suo regolamento, tuttavia, facendo un discorsi generale, i finanziamenti a cui i medici convenzionati o dipendenti contemplano diverse formule, come abbiamo visto. Si possono richiedere direttamente all’ente previdenziale dei medici o, appunto, all’agenzia che proponga le condizioni migliori.

Per poter richiedere un prestito, in generale, occorre un documento che attesti il proprio reddito, nel caso del medico, va dimostrato che si è un dipendente e non un libero professionista. Quale sia quello più conveniente lo si deve stabilire in base ai tassi d’interesse.

Have your say