Quando conviene richiedere un prestito

prestito

Capita un momento nella vita di ciascuno di noi in cui abbiamo bisogno di liquidità per avviare un progetto, o per affrontare una spesa ingente, ma non possiamo disporre di tutta la somma richiesta. Tanti sono i motivi per cui abbiamo bisogno di richiedere dei prestiti, ma non sappiamo come muoverci, quali accortezze avere, o se davvero ci conviene.

Cosa guardare prima di chiedere un prestito

I servizi che permettono di richiedere un prestito sono davvero tanti, e il settore è cresciuto in maniera esponenziale durante questi anni di crisi, in cui molti italiani si sono trovati di fronte a spese inattese o precedentemente programmate, ma si sono trovati, soprattutto, in una condizione economica sfavorevole, tale da non poter sostenere la spesa con i propri risparmi.

prestito familiareLa scelta quindi non è certo facile, in quanto le tante soluzioni proposte, spesso, hanno condizioni differenti, che non tutti riescono a distinguere adeguatamente. Sicuramente ci sono delle attenzioni da avere che coinvolgono un po’ tutte le proposte finanziarie.

Innanzi tutto bisogna stare attenti a non richiedere più prestiti contemporaneamente, in quanto è una pratica che, come dire, non è molto gradita all’ente erogatore a cui ci rivolgiamo, che, analizzando il nostro profilo, vede le richieste multiple, e tende a rifiutarci.

Se una richiesta ha avuto esito negativo, evitare di farne una nuova nell’immediato, ma aspettare almeno trenta o quaranta giorni. Infatti una richiesta respinta resta in banca dati per circa un mese, per poi venire cancellata, quindi, onde evitare che la banca o la finanziaria se ne accorga, e quasi sicuramente rifiuti anche questa, meglio aspettare. Quindi risulta anche inutile, a questo punto, richiedere la liberatoria per tentare di fare altre richieste di prestito, in quanto il sistema in automatico rifiuta la nostra nuova richiesta.

Come fare a richiesta di prestito

Per la domanda di prestito possiamo avvalerci anche di un garante, che però è conveniente solo in alcuni casi, di seguito elencati: se si richiede un prestito alto, si solito sopra i 15 mila euro; il richiedente ha il cosiddetto profilo debole, cioè, ad esempio, un reddito basso, un contratto a termine, o un’assunzione recente; il richiedente non ha mai fatto un finanziamento, per cui l’ente erogatore non può verificare la regolarità dei pagamenti, quindi una figura garante è ben accetta.

Naturalmente non tutti possono fare da garante, anche questo deve avere un profilo e dei requisiti particolari. Ad esempio è molto indicato quale garante chi non ha mai avuto in passato un finanziamento e abbia un reddito medio alto, può avere anche dei finanziamenti in corso, ma non deve risultare un cattivo pagatore e non abbia in corso molti finanziamenti.

Have your say