Spie dell’auto, perché si accendono?

Spia

In genere le battute più pungenti vengono fatte alle donne al volante, connubio che non è mai stato accettato fino in fondo dal genere maschile. Sessismi a parte però, ci sono alcune spie che non sono conosciute né dalle donne né dagli uomini. Non tutti, infatti, hanno dimestichezza con quelle lucine che si illuminano nel cruscotto e nella plancia dei comandi che sta diventando sempre più digitale. Ma perché si accendono le spie dell’auto?

Spie dell’auto, quelle luci misteriose

Spesso, quando una delle luci dell’auto si accende, le reazioni più comuni sono due: la totale indifferenza, tanto che sarà mai, la macchina va, non succede nulla, oppure il panico nero che ci manda in crisi, dove ci troviamo ci troviamo, la macchina va fermata e si chiamano i soccorsi. Ma una via di mezzo, di sicuro sarebbe auspicabile, anche perché non sempre una spia accesa è sintomo di danno imminente, quanto più un avviso che, nella maggior parte dei casi, ha il significato di richiedere attenzione per portare la macchina a un controllo. Non si dovrebbe quindi andare nel panico, ma nemmeno far finta che la luce sul cruscotto che lampeggia non esista.

Ma quando ci si deve preoccupare, quando è davvero il caso di chiamare un aiuto, e quando invece dobbiamo portare l’auto dal meccanico il più presto possibile? In poche parole, quando le spie macchina indicano un danno grave?

Non tutte le spie vengono per nuocere

Le spie non sono tutte sintomo di danno all’auto, e non tutte hanno il medesimo colore. Le spie delle quali dobbiamo avere “paura” sono quelle rosse, quelle cioè che indicano un danno meccanico o comunque un guasto. Ecco, se sulle spie di altri colori si può soprassedere (quella gialla che indica la riserva no, se no si rischia di restare a piedi), su quelle rosse bisogna sempre porsi una domanda: perché si è accesa? Cosa sta succedendo?

spie autoCosa si deve fare quindi in questi casi? Se si è accesa una spia rossa qualcosa non va, inutile continuare a procedere e rischiare di peggiorare la situazione, magari aggravando un danno che invece poteva essere risolto senza troppi problemi. Il consiglio in questo caso è quindi quello di fermarsi e di chiedere soccorso. Se si ha la convenzione con un carro attrezzi, a seconda della spia che si è accesa, sarà bene fare una telefonata.

Se invece il tragitto che ci separa da casa è breve, raggiungiamola e chiamiamo il nostro meccanico di fiducia, l’auto ha certamente bisogno di un controllo.

Le spie gialle, alcune non vanno ignorate

Tra le spie gialle si deve prestare attenzione a quella della pompa di benzina dato che indica che l’auto è entrata in riserva carburante. Nelle auto di ultima generazione ma anche penultima, sono indicati anche i km rimanenti, è bene fermarsi a rifornire prima possibile. Anche un’altra spia va controllata bene, la spia gialla del motore. Anche in questo caso, come per le spie rosse, è bene fermarsi e cercare un meccanico che vi raggiunga perché il danno potrebbe avere anche una certa consistenza.

Se sforzate il motore, allora si che il danno richiederà tutte le nostre attenzioni, e i nostri risparmi!

 

Have your say