Quali sono i vantaggi principali dei prodotti a led?

Con il passare del tempo, la tecnologia si evolve ed anche degli strumenti di cui facciamo uso ogni giorno, come ad esempio le lampadine, cambiano e si rinnovano.

L’introduzione delle lampadine a led è stata davvero molto importante per l’intero settore, dal momento che ha permesso di fare importanti passi in avanti non solo dal punto di vista dell’illuminazione tecnica, ma anche in riferimento all’abbassamento dei consumi di energia e delle relative spese in bolletta.

Una durata senza eguali

Una delle principali caratteristiche delle lampadine a led è senz’altro quella di avere una notevole durata, visto che il flusso luminoso viene mantenuto per più di 35 mila euro d’uso.

Una durata di queste proporzioni è sicuramente garantita da una perfetta combinazione tra affidabilità sotto il profilo tecnico ad una rinnovata resistenze nei confronti di urti, sollecitazioni e vibrazioni, ma anche rispetto agli sbalzi di tensione.

E’ sufficiente mettere in evidenza come la vita media di una lampadina a led si aggira intorno ai 13 anni, considerando un impiego medio pari a circa dodici ore ogni giorno.

Consumi bassi ed alta efficienza energetica

Uno tra i numerosi punti di forza delle lampadine a led è certamente rappresentato dai consumi energetici: si tratta del 93% in meno in confronto alle vecchie lampadine ad incandescenza, del 90% in meno rispetto a quelle alogene e del 66% in meno in confronto a quelle fluorescenti.

Un risparmio energetico davvero considerevole, avvalorato anche da un semplice esempio: la luce che viene prodotta da una lampadina alogena da 50 watt è rapportabile a quella che viene emessa da una lampadina a led 6 watt.

Per scoprire tanti altri vantaggi dei prodotti a led, clicca qui.

Manutenzione ridotta all’osso

Come abbiamo già avuto modo di sottolineare, le lampadine a led si caratterizzano per avere un ciclo di vita piuttosto lungo, visto che in alcuni casi possono sfiorare anche le 50 mila ore: un dato davvero impressionante, soprattutto se lo si mette a rapporto con le 1000-2000 di durata media delle lampadine ad incandescenza.

Questo ciclo di vita è reso possibile anche dall’assenza di alcun tipo di filamento o di vetro all’interno del prodotto, quindi evitando materiali che si possano rompere con il passare del tempo e da qui anche una migliore resistenza rispetto ad urti e sbalzi di tensione.

Dopo che sono state installate, le lampadine a led si caratterizzano per avere una necessità di manutenzione pari a zero per svariati anni, visto che tra l’altro non si bruciano nemmeno all’improvviso come le vecchie lampadine, ma la luce comincia ad essere sempre più sbiadita con il passare del tempo, permette un ricambio facile, ma mai affrettato.

Sicurezza e compatibilità con l’ambiente

Il fatto che le lampadine rimangano quasi fredde quando le si tocca è un indice che producono un livello molto basso di calore, oltre che il loro funzionamento si verifica sempre ad una tensione particolarmente bassa (si parla tra i 3 ed i 24 Vdc), mentre un altro punto di forza è rappresentato dal fatto che non emettono fiamme o fumi pericolosi, venendo anche alimentate ad un voltaggio piuttosto ridotto.

L’eco-compatibilità delle lampadine a led è sotto gli occhi di tutto e non solo per essere realizzate con il 99% di materiali riciclabili, visto che al loro interno non si trovano né tracce di mercurio né di piombo o di altri gas che possono essere tossici o nocivi, andando a contribuire alla riduzione delle emissioni di CO2 nell’ambiente circostante.

Have your say