Cosa fare per avere un risarcimento danni da sinistro stradale

tamponamento

Purtroppo, quando si resta coinvolti in un sinistro stradale, non sempre si sa come si deve agire per poter ottenere, qualora spetti, il risarcimento danni. Molti vengono assaliti dal panico e non sanno cosa fare, commettendo così degli errori fatali che gli precludono la possibilità di ottenere il risarcimento del danno subito. La macchina danneggiata si deve spostare? Se ci sono feriti cosa si deve fare? Quali referti bisogna conservare? Occorrono delle testimonianze? Questa e molte altre domande assalgono chi viene coinvolto in un sinistro stradale.

Risarcimento danni, cosa fare nell’immediato

Nel caso si venga coinvolti in un sinistro stradale, la cosa più importante è quella di mantenere la calma, ma ovviamente è più facile a dirlo che non a farlo nel momento in cui occorre. Sarebbe opportuno restare lucidi se non vi sono feriti. L’auto, se non vi sono appunto feriti, va rimossa, non deve intralciare il traffico, tuttavia, poiché oggi la tecnologia ci viene in aiuto, spostatela solo dopo aver scattato delle foto e fatto un video.

Se invece ci sono feriti è bene chiamare i soccorsi prima di tutto e lasciare tutto com’è,. Una volta che arriveranno i soccorsi potrete fare comunque le foto necessarie, ma se intervengono le forze dell’ordine faranno loro tutti i dovuti rilievi. Molto importante, se non ci sono feriti o dopo che sono stati messi in sicurezza e soccorsi, è cercare dei testimoni. Chiedere ai presenti un recapito telefonico onde avere una testimonianza a proprio favore è molto importante.

Conservare tutti i referti

Se venite portati al pronto soccorso, conservate tutti i referti di ciascuna visita che verrà effettuata a voi e ai vostri passeggeri eventualmente feriti. Conservare le diagnosi, le lastre, le ricevute di eventuali ticket, insomma, tutto quello che può servire a testimoniare il danno subito.

Rivolgersi a un professionista

tamponamento-a-catenaNon sempre però dimostrare le proprie ragioni è facile. Ci sono delle circostanze in cui, effettivamente, un sinistro stradale può avere  delle dinamiche poco chiare, quindi occorre stabilire di chi sia la colpa o se vi sia un concorso di colpa. In questo casi non si può fare da soli e serve l’aiuto di un esperto. Ci sono diverse agenzie che si occupano della richiesta di risarcimento danni, guarda su q2scai-infortunistica.it.

Affidandosi a queste agenzie, solitamente si ha la possibilità di avere un consulente che aiuta a sbrigare tutte le pratiche del caso, e una figura professionale come quella di un avvocato, in modo da avere anche tutti i suggerimenti legali del caso. Di solito il pagamento avviene a causa vinta e con una percentuale sul risarcimento stabilita in fase di contratto.

Have your say