Come scegliere una piattaforma di trading sicura e di successo

Per chi vuole effettuare degli investimenti finanziari, ormai è di tendenza tentare di guadagnare da casa con il trading online grazie a diversi asset, come criptovalute, materie prime o coppie di valute reali: quali sono i broker più sicuri per intraprendere questa attività.

Come riconoscere le truffe nel Forex

Nell’ultimo anno gli investimenti finanziari si sono evoluti maggiormente grazie anche alla nascita delle criptovalute e di app che, con un solo click, consentono di acquistare e vendere sul mercato in tempo reale azioni, obbligazioni, materie prime, valute virtuali e soprattutto coppie di valute. E’ difficile, specialmente per chi non è esperto di trading online, riuscire a capire quali sono i broker Forex più sicuri, come non è certamente facile per una persona poco esperta capire e distinguere le piattaforme autorizzate da quelle senza licenza. Purtroppo i truffatori si sono evoluti in maniera esponenziale e sono arrivati a creare siti perfetti graficamente e addirittura con quotazioni in tempo reale per far credere agli investitori che si trata di società di trading serie, ma che in realtà sono truffe. Prima di continuare e capire a quali broker è meglio affidarsi, scopri con che piattaforma di trading conviene operare tra quelle autorizzate dalla CONSOB e con l’approvazione della Banca d’Italia.

Perché si fa trading online

Ormai, tutti sanno che cos’è il mercato Forex, ovvero il Foreign Exchange con il quale migliaia di investitori italiani e stranieri possono effettuare determinate operazioni, ovvero tradare la fetta di mercato (chiamata asset) di proprio interesse tra le criptovalute, le coppie di valute, gli indici di Borsa, le materie prime etc. Le varie piattaforme operano mediante i CFD, i contratti per differenza. Ci sono degli intermediari autorizzati ad operare in Italia che vengono chiamati broker. Per avere la licenza italiana, queste realtà del settore devono superare dei controlli molto severi da parte delle autorità italiche, come test qualitativi e di affidabilità riguardo il conto reale, ovvero quello in cui si opera con soldi veri, ma anche sul conto DEMO. Esso è uno strumento gratuito che permette di capire il funzionamento della piattaforma senza rischiare nulla del proprio capitale. Sarà lo stesso intermediario a mettere a disposizione una somma di denaro fittizia per eseguire degli investimenti. E’ vero che si tratta di una simulazione, però non bisogna certo prendere questa opportunità sottogamba e iniziare a investire a caso. Se si vuole giocare in Borsa, esistono dei software di simulazione, mentre meglio utilizzare il conto DEMO allo scopo di testare la propria strategia di trading.

Quale broker online scegliere

E’ una semplice domanda a cui bisognerebbe dare una risposta molto ampia, anche perché dipende molto dal budget a disposizione per gli investimenti, in che tipo di categorie si vuole investire e soprattutto quanto tempo si vuole spendere per questa attività. Fermo restando che la formazione è molto importante, bisogna anche capire se si vuole diventare trader professionale, fino ad arrivare ad investire soldi di terze persone, oppure si vuole solamente guadagnare da Internet e investire il proprio capitale. L’importante è sincerarsi che siano piattaforme lecite e soprattutto, per quanto riguarda quelle italiane, con licenza CONSOB.

Have your say