Siete pronti a vincere con le scommesse?

scuola betting

Ora che siamo pronti per scegliere gli eventi su cui puntare siamo di fronte una decisione importante.

Fare soldi con le scommesse infatti non richiede necessariamente una profonda conoscenza degli sport o degli eventi su cui si punta.

Esistono anche servizi che ci forniscono consigli sistemi per puntare su eventi di ogni tipo: forum scommesse sportive, blog su scommesse,siti di pronostici ecc..

Cosa scegliere quindi? Se facciamo da noi cominciamo col seguire alcune semplici regole di comportamento.

Anzitutto potremmo pensare che meglio scommettere sugli sport che conosciamo bene.

Per quanto questo sia scontato questo richiede una piccola riflessione.

Tipicamente gli sport che conosciamo bene sono quelli in cui ci sono squadre che noi stessi tifiamo.

Facciamo quindi molta attenzione: spesso il nostro giudizio è “deviato” dalla passione per alcune squadre.

A seconda del nostro carattere saremo portati a pensare che le squadre che noi stessi tifiamo sono tipicamente avvantaggiate o svantaggiate più del ragionevole.

Quando puntiamo quindi cerchiamo di ignorare le nostre passioni facciamo sempre scelte razionali: la competenza è importante ma dobbiamo depurarla dalla nostra parzialità.

Dopo di chè impariamo a riconoscere le situazioni tipiche o ricorrenti.

Per esempio, nel campionato di calcio di serie a e le prime giornate le grandi squadre devono sempre assestarsi mentre le piccole e neopromosse possono offrire grandi sorprese.

Sono ottimi esempi le sconfitte del Milan nella stagione scorsa contro Bologna e Genova, squadra rivelazione del campionato.

Teniamo d’occhio quindi le quote di queste partite e se sono interessanti valutiamo la puntata.

Nel tennis invece ci sono giocatori che sono molto forti sull’erba a poco adatti a una superficie lenta come la terra.

Sta a noi sfruttare le quote inesatte dei bookmaker che spesso considerano favoriti giocatori molto forti sulla terra che arrivano con ottimi risultati (sempre sulla terra) ai primi tornei sull’erba.

Sono tanti i fattori che dobbiamo tenere in considerazione quando scegliamo noi le giocate.

Per esempio la fiducia di un certo pilota su uno specifico circuito, la disposizione a due squadre a segnare molti gol quando si incontrano, lo storico dei risultati fra due tennisti eccetera eccetera.

Affidarsi agli esperti (forum scommesse sportive ,blog scommesse ecc..)

Cosa succede se però non siamo abbastanza bravi?

Beh, possiamo sempre rivolgerci agli esperti.

Sì, perché su Internet è pieno di esperti o presunti tali, di scommesse che danno i loro consigli, a volte gratis e a volte pagamento per guadagnare denaro.

La prima cosa da sapere e che molti di questi servizi non funzionano e oltre al danno di aver buttato via nostri soldi sulle scommesse a volte si aggiunge anche la beffa che aver pagato pure il servizio.

D’altro canto alcuni di questi funzionano, possono davvero farci guadagnare molti soldi.

I servizi di questo tipo si chiamano “tipster” oppure consigli per “punters”, tipicamente internazionali.

Possiamo sfruttarli per tutti gli sport di respiro mondiale, come il tennis, gli sport americani, i motori ecc..ecc…

Come capire quali sono validi?

Anzitutto serve un po’ di ricerca.

Tutti questi servizi mostrano il loro andamento in modo che possiamo farci un’idea.

Se sono gratuiti, proviamo a seguire consigli senza però puntare,teniamo uno storico e vediamo quanto avremmo vinto seguendoli.

Ma soprattutto verifichiamo se quello che dichiarano di vincere, o perdere, è veritiero.

Se lo è, possiamo considerare il servizio affidabile in funzione dei suoi guadagni e possiamo iniziare a seguirlo.

Se non lo è, lasciamo subito perdere: il Web è pieno di presunti esperti che sostengono di fare splendidi quando in realtà sono costantemente in perdita.

Gratis o a pagamento?

La verità però è che i servizi di consigli sulle scommesse che funzionano, quelli che hanno trovato buoni sistemi di previsione dei risultati, sono pagamento.

Come fare però sapere quali servizi funzionano e quali no?

In questi casi, senza la possibilità di provare le giocate, non possiamo fare altro che affidarci a che viaggio adottati.

A volte questi servizi hanno dei forum su cui si discute dei risultati: usiamoli per saperne di più.

Abbiamo provato due servizi che danno buoni risultati e sono onesti

www.betwebstar.com

www.tennisform.com

entrambi forniscono un ottimo servizio e sono affidabili.

Mentre il secondo è specializzato nel tennis, il primo tratta una buona varietà di sport offre gratuitamente i consigli sugli sport sul quale il servizio sta ancora affinando le previsioni, così possiamo testarli.

Forum scommesse sportive

Un’altra fonte di consigli, magari su sport ed eventi più italiani come il calcio il basket, sono i forum per le scommesse sportive.

Nei forum per le scommesse sportive  gli scommettitori fanno le loro previsioni e in alcuni casi troviamo anche classifiche di scommettitori in base al loro rendimento.

Possiamo così gratuitamente seguire le puntate di chi vince di più e quindi sfruttare il suo fiuto: su infobetting www.infobetting.com troviamo una comunità molto attiva, per esempio.

A prescindere da chi seguiamo, gratis o a pagamento, dobbiamo però imparare una cosa: mai abbandonare un servizio se non dopo una lunga riflessione, mai saltare le puntate su alcuni eventi segnalati a meno di non aver raggiunto una ragionevole competenza.

Tutti i servizi hanno periodo di magra ma non per questo sono inaffidabili.

È perfettamente normale, quando si scommette, avere periodi in cui si perde.

L’importante è riconoscere un buon servizio  e  rimanere fedele, perché la striscia negativa inevitabilmente si interrompe quando chi fa le previsioni è bravo.

Ma soprattutto, fino a quando non siamo esperti evitiamo di fare scelte come seguire per esempio nove consigli su 10 e saltarne uno perché “non ci piace”.

Chi fornisce questi consigli sa quello che fa non c’è niente di peggio che saltare  scommessa e perdere il suo possibile profitto.

Quando avremo effettivamente raggiunto una buona esperienza in materia potremmo semmai individuare le partite su cui abbiamo più dati noi del “tipster” e potremmo quindi aggiustare da solo le nostre giocate.

Have your say