Investire nell’immobiliare alle Canarie

investimento immobiliare gran canaria

L’ opportunità di investire nell’immobiliare alle Canarie può rivelarsi redditizia per una serie di fattori che rendono particolarmente attraente questo mercato.

L’arcipelago integrato nell’UE ha un quadro politico stabile, offre sicurezza giuridica ai suoi investitori esteri, ha una posizione ideale e strategica, nonché eccellenti infrastrutture e sistemi di comunicazione.

Le Canarie si sono consolidate sul mercato internazionale con un ambiente invitante, una vasta gamma di alloggi e di attività per il tempo libero, eccezionali condizioni di investimento e una ricca qualità della vita.

Investire nell’immobiliare alle Canarie fa inoltre da volano per altre attività collegate al settore.

 

Un regime fiscale estremamente vantaggioso

 

Le Canarie hanno mantenuto fino ai giorni nostri un trattamento speciale in termini economici e fiscali, nato con l’obiettivo di compensare l’effetto di insularità, frammentazione e lontananza dal resto del territorio spagnolo e europeo.

Oggi il peculiare regime fiscale è pienamente autorizzato dall’UE e consente :

  • un’ imposta del 4% sulle attività fisse ZEC (Zona Speciale isole Canarie);
  • la riduzione fino al 90% degli utili netti non distribuiti sulla base imponibile (RIC);
  • un bonus per la produzione di beni tangibili del 50%;
  • detrazioni per gli investimenti in settori strategici che sono più redditizi rispetto al resto del territorio nazionale.

Si aggiungono esenzioni multiple nella tassazione indiretta, che riguardano la costituzione di società, aumenti di capitale e acquisizioni di beni di investimento.

 

Condizioni favorevoli alla crescita

 

La maggiore convenienza deriva dai dati positivi sull’economia delle Canarie che provengono proprio dall’attività immobiliare.

Questa sta vivendo anni da record, con un volume vicino ai 700 milioni di euro; le isole hanno quadruplicato gli investimenti negli hotel e nelle strutture turistiche.

Condizione questa che ha consentito una significativa espansione del mercato delle vendite immobiliari.

La ripresa degli investimenti alberghieri e il miglioramento dell’economia hanno fatto da traino alle transazioni degli immobili residenziali, fenomeno che è stato anche influenzato da una crescente apertura dei flussi di credito da parte dei soggetti bancari.

Tutte queste condizioni messe insieme pongono le isole quasi otto punti sopra la media dell’intera Spagna (dato del Consiglio Generale dei Notai).

Le condizioni di crescita hanno reso queste isole attraenti per gli investitori stranieri che hanno incrementato la movimentazione del mercato e la creazione di infrastrutture rendendo ancora più allettante l’area dal punto di vista turistico.

Il risultato di questa azione combinata è che le Canarie sono una delle 3 aree più redditizie per acquisire un appartamento e poi affittarlo.

L’incremento del prezzo degli affitti fa in modo che il bene sia ammortizzato in breve tempo aumentandone la redditività.

 

Come muoversi per non commettere errori?

 

Se vuoi investire nel settore immobiliare alle Canarie per prima cosa devi ottenere il NIE (numero di identificazione dello straniero) richiedendolo tramite Consolato agli uffici governativi spagnoli.

Questo ti permetterà di muoverti all’interno del mercato immobiliare, fare i tuoi acquisti, pagare le tasse, avere i tuoi regolari contratti di affitto.

Contatta inoltre una società di servizi immobiliari che saprà consigliarti e guiderà i tuoi primi passi in questo nuovo mondo.

Have your say