Evitare la bocciatura con le ripetizioni a domicilio

Quando ci si accorge delle difficoltà di uno studente, spesso la scuola non può far fronte a ogni singola esigenza personale e privata, non tutte le scuole possono garantire ore di recupero pomeridiane o la presenza insegnanti che possano supportare i ragazzi in ripetizioni extra scolastiche, quindi occorre evitare la bocciatura con le ripetizioni a domicilio.

Certamente quello delle ripetizioni a domicilio è un carico economico che molte famiglie non possono sostenere, ma mettendo a fuoco un metodo di studio costruito su ogni singolo ragazzo la spesa può diventare un investimento per il successo futuro non solo del percorso scolastico ma anche per la professione che un giorno andrà a svolgere lo studente.

Esistono diversi tipi di ripetizioni a domicilio, vediamo quali.

Ripetizioni a domicilio: tipologie

  • Lezioni individuali con insegnanti privati
  • Doposcuola convenzionati
  • Doposcuola privati
  • Associazioni no profit che si occupano di sostenere le famiglie

Per evitare la bocciatura con le ripetizioni a domicilio, senza dubbio il metodo più conosciuto da tutti è quello delle lezioni individuali con insegnanti privati, che purtroppo rappresenta anche quello più oneroso, a volte, soprattutto se ci si rivolge a professori con una certa carriera alle spalle. Questo sistema di ripetizioni senza dubbio garantisce un alto margine di successo ai fini della promozione dello studente in quanto l’attenzione dell’insegnate è tutta rivolta a una sola persona alla quale può dedicarsi in maniera dettagliata e mirata, costruendo un percorso di recupero della materia, o delle materie, totalmente incentrato sulle singole esigenze.

A questo tipo di metodo si avvicina quello dei doposcuola privati, anch’essi certamente dispendiosi, ma che come per l’insegnamento privato, garantiscono attenzioni e percorsi personalizzati.

I doposcuola convenzionati sono un’ottima soluzione per chi non ha grandissime disponibilità economiche ma necessita comunque di un sostegno importante. Spesso le lezioni si svolgono in piccoli gruppi che mettono insieme studenti con le stesse problematiche e si concretizzano in una sorta di seconda lezione, un po’ come se si fosse a scuola, ma più lenta e particolareggiata per poter dar modo a tutti di ottenere gli stessi risultati di apprendimento.

Esistono poi numerose associazioni no profit che si occupano di seguire famiglie e ragazzi in difficoltà grazie al supporto dei volontari che operano al loro interno e che forniscono non solo un aiuto scolastico ma anche un importante sussidio psicologico per evitare di appesantire ulteriormente una situazione già complicata. Queste strutture sono quasi sempre totalmente gratuite.

Come trovare un doposcuola che fornisca valide ripetizioni a domicilio?

  • Internet è sempre una valida opzione di ricerca, basta cercare doposcuola + città e si visualizzeranno le strutture della zona, i siti di riferimento e le procedure per potervi accedere (può essere necessario il modello ISEE, ad esempio)
  • Parlare con la segreteria, con gli insegnanti o con il preside della scuola può essere un valido aiuto per avere contatti, informazioni sulle strutture e consigli su come muoversi in base al percorso che sta facendo lo studente
  • Rivolgersi a un Centro Territoriale di Supporto (CTS)
  • Informarsi presso i consultori per un colloquio psicologico se il ragazzo sembra turbato o poco sereno, e discutere con un esperto di questo momento particolare, perché a volte dietro un semplice problema scolastico potrebbe esserci qualcosa di più profondo.

 

 

 

Have your say