Come scegliere un pavimento da esterni

Avere un giardino nella propria casa o uno spazio esterno, significa poter creare un luogo dove regnano pace e silenzio.

In molti sono coloro che si adoperano affinché questo spazio diventi un vero e proprio angolo di paradiso.

Per poter avere il giardino dei propri sogni è fondamentale organizzare perfettamente lo spazio a disposizione, facendo attenzione anche a tutti quei complementi d’arredo e decorativi che si vogliono utilizzare a partire dalla scelta della pavimentazione da esterno più idonea e funzionale rispetto al contesto in cui dovrà essere inserita.

Non a caso, un pavimento da esterno, che è uno dei primi elementi da considerare nella realizzazione del proprio giardino, deve soddisfare dei requisiti base quali:

  • resistenza alla pressione provocata da agenti atmosferici,
  • variazione di temperatura.

Ecco perché la scelta non deve essere fatta solo dal punto di vista estetico, ma si deve basare su 3 fattori principali quali:

  • materiale,
  • destinazione d’uso,
  • condizioni ambientali

La destinazione d’uso e la sua influenza sulla scelta del materiale

Uno dei fattori fondamentali da prendere in considerazione per la scelta del materiale per la pavimentazione esterna da giardino è la sua destinazione d’uso, il che significa scegliere un tipo di materiale che meglio si confà al contesto nel quale verrà inserito.

Per esempio, se si vorrà creare un camminamento in giardino, si dovrà scegliere un tipo di materiale che sia resistente all’umidità evitando così la formazione di muffe.

Se il pavimento da esterno riguarderà terrazzi o balconi, si dovranno scegliere dei pavimenti più resistenti rispetto a quelli interni ma che siano in armonia con l’arredo della casa, come i numerosi modelli proposti dal noto portale Pavimentidaesterno.it .

Diverso ancora è il caso della pavimentazione a bordo piscina che dovrà essere costituita da un materiale antiscivolo e impermeabile.

Altro fattore importante da considerare nel caso della pavimentazione esterna è la temperatura: se si vive in una città con inverni rigidi e piovosi, allora la pavimentazione da esterni dovrà essere costituita da materiali drenanti e resistenti al gelo onde evitarne la corrosione.

Tipologie di materiali per pavimenti da esterno

Si possono distinguere diverse tipologie di materiale da esterno come:

  • ceramica,
  • decking,
  • gres porcellanato
  • pietra,
  • cotto,
  • legno,
  • calcestruzzo.

La scelta, dovrà quindi essere fatta in base a fattori estetici e funzionali: mentre la pietra naturale e il cotto possono essere utilizzati per balconi o terrazzi, il gres porcellanato è ottimo per creare passeggiate in giardino dal momento che è resistente a graffi e ai reagenti.

Anche il calcestruzzo è ideale per il proprio giardino dal momento che è possibile conferirgli aspetti differenti, in modo da farlo somigliare al mattone, al legno o alla pietra.

Infine, per poter utilizzare il legno per i pavimenti esterni, è necessario che questo venga opportunamente trattato prima della sua messa in posa.

Un’ultima moda inerente alla tipologia dei materiali utilizzati per pavimentare il proprio giardino, prevede l’utilizzo di materiali sintetici costituiti da vetro, plastica e anche tessuti che si sono rivelati particolarmente resistenti ad abrasioni e a sbalzi termici.

 

Have your say